img_0139-1.jpg

Consigli utili su cosa portare durante una vacanza in barca in Sardegna

crociera in catamarano sardegna

 


Cosa portare in vacanza in barca a vela ( crociera in catamarano in Sardegna ) : attrezzatura per una crociera in barca a vela in Sardegna
Portate tutte le vostre cose dentro una borsa morbida! Quelle rigide vanno evitate perchè difficili da riporre.

Le lenzuola sono incluse nelle nostre offerte.
vacanza in catamarano sardegnaAbbigliamento

In barca può fare improvvisamente freddo anche d’estate, specie se si naviga di notte, ed è opportuno avere a disposizione capi da sovrapporre uno all’altro. Magliette leggere a maniche lunghe che proteggano anche dal sole se necessario , pantaloni comodi e leggeri, anche lunghi anti scottatura.

Per la sera in barca, una tuta felpata è l’ideale!

Guanti da barca: se avete intenzione di dare una mano nelle manovre, procuratevi un paio di buoni guanti da barca, sono molto utili, ma tutto sommato. Non ce ne sarà bisogno!

Cappellino, occhiali da sole, creme solari .

Un buon giaccone di pesantezza adeguata alla stagione. Da non confondere con la cerata che ripara dall’acqua ma molto poco dal freddo. Costumi da bagno.. saranno la vostra seconda pelle! Quindi portatene a volontà!
Scarpe da barca

Normalmente le scarpe da barca… NON vengono mai usate ! Non è una barca a vela piena di insidie e spazi poco vivibili.. ma è un catamarano.. e non ne avrete bisogno!! Quindi.. a meno che non ci siano delle motivazioni mediche… vanno abolite!

Utili invece un paio di scarpe da scoglio, da poter bagnare senza problemi. Anche i sandali di gomma possono andare.
La cerata

In caso di tempo brutto e mare mosso sarà bene averne una con un’ottima tenuta. Ma essendo anche il pozzetto molto riparato

Il Mal di mare

E’ provocato dal movimento della barca sulle onde e dalle sue variazioni inattese, cui il fisico soprattutto all’inizio non è abituato. I sintomi possono essere nausea, sudore a freddo, conati di vomito, sonnolenza, incapacità di muoversi per paura che il disagio aumenti e cose simili. Dare di stomaco può aiutare a farlo passare ed anche stare sdraiati ad occhi chiusi, come anche stare all’aria e guardare l’orizzonte evitando di guardare in basso con la barca in movimento. Il posto chè più provoca disagio in navigazione è sottocoperta quindi se avverttite disagio scappate fuori o sdraiatevi immediatamente.

Se soffrite il traghetto o il mal d’auto, portatevi dietro qualche rimedio. Ne cito alcuni:

– cerotti Transcop da mettere dietro l’orecchio e che durano 4-5 giorni dandovi tutto il tempo di abituarvi al dondolio della barca

– Travelgum ( adatti a brevi navigazioni)

– Xamamina

– Omeopatici: Cocculus – Zenzero

– Rimedi alternativi : Braccialetti per i polsi, secondo i principi Shiatzu ( in alcuni casi non funzionano ma aiutano un po).

Difese naturali per il mal di mare: mangiare poco e spesso soprattutto alimenti secchi, crackers, fette biscottate, pane, biscotti è sicuramente di aiuto; mangiate sano leggero, pochi alcolici!… e bevete se avete sete! Il rimedio principe se il malessere vi coglie in navigazione: mettetevi al Timone!
Medicine

Quelle che usate di solito e potrebbero esservi utili.

Maschera, boccaglio (e pinne) se vi piace sguazzare e curiosare sott’acqua,

asciugamano e/o telo da doccia ( non vi consiglio l’accappatoio!), e buona crociera!

Regole di vita in barca che ci piace rispettare

Le risorse a bordo sono limitate, in special modo l’ACQUA e l’ ENERGIA ELETTRICA, non sprecarle! Scoprirai che mentre ti insaponi le mani non c’è motivo di lasciare l’acqua aperta, che per sciacquare l’acqua del mare dal corpo ne basta…meno di quella di casa! Fate attenzione alla luce accesa nella cabina vuota non serve a nessuno e così via … Probabilmente tornando a casa ti accorgerai di quante risorse sprechiamo normalmente.

Se siamo in porto possiamo “scialacquare un po di più. Se fumi, fallo sempre sottovento e all’aperto e non gettare i filtri in mare, ci mettono qualche anno per essere digeriti!

Se non cucini, tutti apprezzeranno la tua offerta di lavare i piatti e mettere in ordine.. a meno che non abbiate richiesto la hostess!

Se non sai fare una cosa non farla prima di avere chiesto spiegazioni, improvvisare può creare problemi.

E, per finire: dopo cena non bere un bicchierino di Mirto, meglio DUE!

Ma ricordati di offrirlo agli altri e di averne controllato le scorte in cambusa!

Buona Vacanza

Per altri consigli clicca qui

Questo post è disponibile anche in: Spagnolo, Inglese, Francese, Tedesco